Mi hanno trovato così

Spulciando le statistiche del mio blog, da poco istituite, ho raccolto le parole chiave finora usate per trovarmi, davvero interessanti i risultati che ne sono usciti, tanto che mi è venuta voglia di pubblicarli…

1) Categoria : coloro che realmente cercavano il mio blog o perlomeno qualcosa che avesse a che fare col personaggio Ataru…immagino non siano rimasti poi così delusi.

13 Google machissenefrega
6 Google AtaruMoroboshi
3 Google e 1 Virgilio ataru moroboshi

2) Categoria: buontemponi

2 Google canzoni blasfeme

1 Google le battute più stronze e cattive del mondo

1 Yahoo Testo La società dei magnaccioni

1 Google battute cattive 2004

1 Yahoo colonna sonora le comiche

1 Tiscali video mariangela fantozzi ( la stessa persona è tornata ricercando mariangela fantozzi)

3) Categoria: mio Dio no! Non cercatemi mai più per questo!

1 Google la mia maschera carnevale
1 Google i passi del merengue 8 battute

4) Categoria: gusti alimentari

1 Tiscali gelato al tea verde

5) Categoria: effetti del Grande Fratello ( di cui peraltro non ho mai parlato)

1 Google foto ragazza dominicana carmen

6) Categoria: nottambuli romani

1 Google festa erasmus giovedi Roma gennaio 2004

1 Google neutra roma ex ciak

1 Google neutra discoteca ciak

1 Google ristorante brasini ( che se solo mi hanno trovato gli organizzatori di capodanno non l’avranno presa granchè bene, mi aspetto querele ndr)

 

 

 

 

 

 

 

 

7) Categoria: inguaribili nostalgici et romantici

 

 

 

 

1 Google biglietti invito compleanno bimba

1 Google duran duran canzoni romanticissima

 

 

 

 

 

 

 

 

8) Categoria: deviati (sicuramente rimasti delusi)

 

 

 

 

 

1 Google diapositiva sexy

1 Google sperminator gioco per pc

1 Google guardoni macchina zona roma

1 Altavista guardoni nei boschi

1 Tiscali foto erotiche zoofilia

9) Categoria: consigli per gli acquisti maveramentepensateditrovarerobadelgeneresuunblog??? ( e qui troviamo il vero oggetto più ricercato su questa pagina!)

1 Yahoo vicks sinex

1 Google unieuro sardegna

1 Google TRAPANO A COLONNA

 

 

e….TENETEVI FORTE…

 

 

 

2 Google panca per inversione (di cui uno da San Marino)

1 Google PANCA AD INVERSIONE

1 Google commenti sulla panca per inversione ( e qui secondo me è stato qualcuno di voi, forse Hanami…)

Dunque per accontentare tutti coloro che vengono qui a cercarla, pubblico l'unica foto che ho trovato sul web...

e se la richiesta sarà alta provvederò ad aprire una rivendita online di panche per inversione…

Ora, cari lettori, se promettete di essere onesti e non andare a cercare tutto ciò soltanto per il gusto di farmelo trovare nelle statistiche, fornisco una nuova parola chiave:

TRAVESTITI OVVIAMENTE BISEX CHE SI NUTRONO DI CRAUTI DENTRO UNA BARA DI MOGANO CANADESE

Vi terrò aggiornati…buona ricerca!

Annunci

COLPI DI CODA (colo…

COLPI DI CODA


(colonna sonora: “Una notte sul Monte Calvo” di Modest Mussorgsky)


Come ho avuto modo di spiegare, il mese di gennaio riserva al sottoscritto grandi amarezze e delusioni in tutti i campi…ieri ad esempio, ho passato una fantastica serata. Partiti per andare al Baja col Rufo e il cugino, troviamo problemi all’ingresso perchè un piccoletto deficiente, di quelli montati che passano la vita fuori alle discoteche e credono di avere il potere, aveva deciso che gli italiani non potevano più entrare ( parzialmente giusta decisione considerando i rozzoni che arrivavano ultimamente, io sono razzista nei confronti degli italiani..). Però io ci andavo dall’anno scorso, ma vabbè sorvoliamo…Dopo, il suddetto piccolo idiota decide a tavolino di far pagare 20 euro agli italiani, praticamente i 5 in più li intascava lui. Una volta chiestaci la tangente, ce ne andiamo schifati…proseguiamo il giro per locali, prossimo obiettivo: il Mad Night a corso Vittorio…entra un gruppo di straniere, chevvelodicoaffà, tutte gnocche…arriviamo lì e ci chiedono se siamo in lista. Noi: ” ehm…no…quindi?” Prosegue il giro, direzione Trinity College. Frotte di straniere gnocche si affacciano dalla porta del locale…all’ingresso il buttafuori dall’aspetto cattivo, ma tenero di cuore, ci dice però che il locale è pieno…altro giro, ultima corsa: il Nag’s Hull o come cacchio si chiama…insomma quello vicino al Campidoglio con l’armatura fuori alla porta, lì entriamo a mezzanotte e mezzo, scoglionati…a dir la verità non era neanche un granchè, però almeno lì siamo entrati. Bella serata. Di merda.E’ il colpo di coda di gennaio. Tutto ciò che intraprendo si infrange contro un muro di gomma, eh caro Dug, qui il “sano scazzo” abbonda! Come se non bastasse sono sempre piuttosto nervoso. Giro per la città e prendo le buche con la macchina, che sarà anche bassa e priva di ammortizzatori, però cristosanto, non è possibile che le strade di Roma siano ridotte così! E allora penso che abbiamo un sindaco che si occupa di strappare i manifesti della concorrenza, che inaugura mostre, che celebra memorie e cazzivari,che fa le targhe alterne, mentre i mezzi pubblici sono quelli che inquinano di più…e le buche? perchè non va personalmente a rattopparle? e mi incazzo.Torno a casa, accendo il pc e leggo blog che mi piacciono, poi cado su quelli degli esibizionisti e non mi piacciono perchè scrivono solo per piacere agli altri…dico, vabbè ognuno sarà libero di avere il suo stile, ma in questo momento, ciò che si allontana dal mio modo di vedere le umane vicende, mi dà il nervoso. Ed è così anche nella mia vita privata, tra dispettucci, uscite mancate, mia madre che mette poco sale nella pasta ( non capita mai, ma per una volta che è capitato, ho scazzato pure per quello), rapporti di coppia complicati ovunque mi giro e pure quelli mi fanno incazzare. Dopo pranzo mi viene da vomitare da un paio di mesi circa, mi hanno detto che è il nervoso, ma di questi tempi mi era venuto anche l’anno scorso, sempre a gennaio, ma guarda un po’, magari è un’allergia del cazzo.


Allora parlo con me stesso e mi dico: ” Ma guarda, caro, è il solito periodo passeggero, tra pochi giorni passa, al limite aspetti giugno e passa di sicuro, per la tua solita teoria che gli ultimi 6 mesi dell’anno sono effettivamente i migliori, per quello che ti riguarda”. Poi mi rispondo e dico” Sì, caro, ma adesso come adesso? Due palle! e non nel senso tennistico della prima di servizio che si infrange sul net. Proprio nel senso di rottura di palle, sì quella lì, capito?”…”sì HO CAPITO! Ma cosa vuoi farci?” L’ io-numero 2 risponde: ” Niente. Proprio niente! Tu comunque piantala di fare la vittima, c’è gente che sta peggio di te, e non replicare che sei egoista, con me non attacca! ” L’io numero-1, cioè me stesso: ” Allora vaffanculo pure tu!”


E’ il colpo di coda, capito Dug? Mi mando affanculo da solo!

IO STO BENE è una q…

IO STO BENE


è una questione di qualità
o una formalità
non ricordo più bene, una formalità
come decidere di radersi i capelli
di eliminare il caffè, le sigarette
di farla finita con qualcuno
o qualcosa, una formalità una formalità
o una questione di qualità
io sto bene sto male
io non so come stare
io non so dove stare
non studio non lavoro non guardo la TV
non vado al cinema non faccio sport
io sto bene io sto male io non so
cosa fare non ho arte non ho parte
non ho niente da insegnare
è una questione di qualità
o una formalità
non ricordo più bene, una formalità


Citazione del giorno:


Il fatto è che nei libri, con le donne ad esempio, succedono cose fantastiche.
Uno sguardo e lei e lui si mettono insieme per tutta la vita,
o per una notte che vale come una vita. Meraviglioso. Si!
Tu prova a farlo nel mondo vero. Se non finisci in questura è già un miracolo
.


(da “Tutti giù per terra” )






















IL MESE DI 31 LUNEDì

10 motivi per cui non sopporto gennaio

1) Perchè quella volta, mollarmi per aver detto che andavi male a scuola mi è sembrato un po’ eccessivo (1995)

2) Perchè gli esami non sono mai riuscito a prepararli, ma certo che anche quando ho provato a darli non li ho mai passati (1995- 2001)

3) Perchè indubbiamente sentivi un altro uomo a mezzanotte e poi baciavi me, ma alla fine hai scelto lui (2000)

4) Perchè non fu certo un bel gesto da parte di un grande amico, mettersi con una mia ex di cui ero perso, anche se a te, caro amico, lei non piaceva per niente (1998)

5) Perchè trescai con la tua amica cozza a dicembre e tu a gennaio dicesti che non volevi neanche più parlarmi…ma tanto stavi con un altro, cosa cazzo te ne poteva fregare? (2001)

6) Perchè non mi si accende la macchina? (2004)

7) Perchè se ti dico " prendiamoci un caffè " non significa necessariamente " riandiamo a letto insieme " (2004)

8) Perchè ogni anno mi vengono i dubbi su cosa farò realmente della mia vita, sindrome di inizio anno, che però ad essere sinceri si verifica in maniera meno accentuata anche a settembre (1980 – 2004)

9) Perchè mi manca l’ispirazione per scrivere su questo strumento infernale che si chiama blog (2004)

10) Perchè gennaio è un mese di 31 lunedì, e il lunedì, si sa, non è mai piaciuto a nessuno (1996, almeno credo)

ps: dimenticavo di dire che ieri mentre andavo al salsa e merengue, ho visto un cartellone pubblicitario( evidentemente noleggiato da qualcuno) che purtroppo non ho fatto in tempo a fotografare… recitava più o meno così

CARMELA TI AMO!

ANTONIO.

..E PAOLA PER ME è UNA FECCIA

Colto da insofferenz…

Colto da insofferenza acuta devo purtroppo rinunciare a scrivere un post sul Signore degli Anelli, avevo anche in mente qualcosa di divertente…ieri un litro di pinot grigio mi ha aumentato l’insofferenza, stasera per un compleanno sono costretto ad andare ad una serata salsera ( mioddio! ). Sono preoccupato, vogliono anche insegnarmi i passi della bachata, cose per me fuori dal mondo…credo che aumenterà ancora l’insofferenza, poi domattina devo pure svegliarmi molto presto. Sto aspettando che finisca il mese di merda per eccellenza…intanto ho staccato la spina. BAD DAY

LA NEVE (giuro che…

LA NEVE


(giuro che torneranno anche i post che fanno ridere, oppure magari vi fa già ridere questo)


Oggi è nevicato ( dico “è” perchè “ha” è scorretto, però mi piace di più dire “ha nevicato”). Un po’ di pioggia s’è portata via i fiocconi che stamattina a mezzogiorno scendevano su Roma e che per due ore hanno fatto divertire i bimbi, di sicuro un po’ meno gli automobilisti, fortuna che stranamente, oggi, non c’erano nè scioperi nè targhe alterne, altrimenti sai che casino?


Nel 1986 (anche se io continuo ad avere il dubbio che fosse l’85)  avevo 11- 12 anni e fu una nevicata di tre giorni, una di quelle che a Roma non le vedi quasi mai…qualcosa che ti rimane dentro per sempre. I miei mi portarono a vedere la fontana congelata e la mia scuola completamente ricoperta di bianco (olè 2-3 giorni di vacanza!). E mi divertivo troppo…ho le foto,  non mi va di scannerizzarle, altrimenti vi farei vedere quanto mi divertivo…oggi è durata due ore, è successo qualche altra volta in questi anni, oggi aprendo la finestra e facendo colazione, ho visto che nevicava, stupore di 5 minuti, avverto qualcuno, poi non ci penso più, anzi mi dà fastidio perchè se stasera devo andare a vedere il signore degli anelli, non vorrei trovarmi poltiglia o ghiaccio per strada. I bimbi di fronte, guardavano contenti un fenomeno che a Roma si ripete raramente, io guardavo tramite la mia zanzariera e non riuscivo manco a fare la foto col cellulare, non si vedeva un cazzo. Poco entusiasmo  per questa nevicata, sto invecchiando? All’epoca ascoltavo i Propaganda, Falco e gli Alphaville, oggi rimbomba ancora l’eco di Lasciati dei Subsonica, ascoltata ieri parecchie volte…oggi sono consapevole di essere disilluso e anche cinico e tutto sommato sto bene così. E dopo un po’ capisco che non mi frega un cazzo. Di niente e nessuno.

Questa dedica non er…

Questa dedica non era prevista e non avrei mai voluto farla…

…forse la sto facendo più grande di quello che è, forse no, comunque è per te, il resto non importa

LASCIATI

nel greto della nostra intimità
a volte le parole si prosciugano
e il fiato non ha via d’uscita
momenti che si perdono così
un libro aperto quando viene il buio e noi
colpevoli di troppo aridità

lasciati guardare un po’ più a fondo – finché si può
senti come tremo perchè sento
che tutto finisce qui
lasciati guardare un po’ più a fondo – finché si può
un ultimo saluto al nostro tempo
e tutto finisce qui

e’ inutile comprendere perché
a volte i pensieri si confondono
e mischiano speranze e realtà
segnali che si perdono così
un radar pronto quando chiude il cielo e noi
colpevoli di troppa oscurità

Lasciati guardare un po’ più a fondo – finché si può
senti come tremo perchè sento
che tutto finisce qui
lasciati guardare un po’ più a fondo – finché si può
tienimi la mano perchè sento
che tutto finisce qui

Nel letto della nostra intimità
a volte le parole si prosciugano…

lasciati guardare un po’ più a fondo – finché si può
senti come tremo perchè sento
che tutto finisce qui
lasciati guardare un po’ più a fondo – finché si può
un ultimo saluto al nostro tempo
e tutto finisce qui
lasciati guardare un po’ più a fondo
Senti come tremo perchè sento
che tutto finisce qui
lasciati guardare un po’ più a fondo
tienimi la mano perché sento
che tutto finisce qui…
che tutto finisce qui